La Scelta

This post is also available in: bgБългарски zh-hans简体中文 zh-hant繁體中文 nlNederlands enEnglish fiSuomi frFrançais ko한국어 nbNorsk bokmål pt-brPortuguês esEspañol elΕλληνικα

La Scelta

Immaginate che vi offra di scegliere trfa quattro regali:
  • Il quadro originale di Monna Lisa
  • Le chiavi di una Lamborghini nuova di fabbrica
  • Un milione di dollari in contanti
  • Un paracadute

Ne potete prendere soltanto uno. Quale di essi scegliereste? Prima che decidiate ho delle informazioni che vi permetteranno di fare una saggia decisione: Dovete buttarvi fuori da un aeroplano che vola a 10.000 piedi di altezza

Questo vi permette di connettere le idee? Dovrebbe, perché avete bisogno del paracadute; è l’unico tra i quattro regali che può aiutarvi nel vostro dilemma. Gli altri possono essere di un certo valore, ma sono inutili quando dovrete affrontare la legge di gravità in questo salto da 10.000 piedi. Il sapere che dovrete saltare dovrebbe produrre una paura salutare in voi, e questo tipo di paura è buona perché può salvare la vostra vita. Ricordatelo.

Pensate ora alle quattro più grandi religioni:

  • Induismo
  • Buddismo
  • Islam
  • Cristianesimo

Quale di queste scegliereste? Prima che decidiate ho delle informazioni che vi permetteranno di fare una saggia decisione: Tutta l’umanità è sull’orlo dell’eternità; tutti moriremo. Ognuno di noi deve passare attraverso le porte della morte; può accaderci in venti anni o in sei mesi, … oppure oggi stesso. Per la maggior parte dell’umanità, la morte è un immenso e terrificante salto dentro l’ignoto. Quindi cosa dobbiamo fare?

Vi ricordate quale fosse la vostra conoscenza del salto, che produsse quel salutare timore il quale vi ha aiutato a fare la scelta giusta? Sapevate quello che la legge di gravità avrebbe prodotto in voi; nello stesso modo stiamo per vedere un’altra legge, sicuramente la vostra conoscenza di quello che produrrà in voi vi aiuterà a fare la scelta giusta a riguardo della più grande questione della vita. Quindi seguitemi, ricordando di lasciar lavorare la paura in voi.

Il Balzo

Dopo essere morti dovremo affrontare quella che viene chiamata “la legge del peccato e della morte”1;conosciamo tale legge come: “I Dieci Comandamenti”.

Quindi guardiamo a questa Legge e vediamo come vi comporterete quando dovrete affrontare il Giorno del Giudizio. Avete amato Dio al di sopra di ogni cosa? È Egli al primo posto nella vostra vita? Dovrebbe esserLo; vi ha dato la vita ed ogni cosa che vi è cara. Lo amate con tutto il vostro cuore, anima, mente e forza? Questo è il requisito del Primo Comandamento; o avete infranto il Secondo Comandamento facendovi un dio nella vostra mente che possa soddisfarvi, dicendo a voi stessi: “il mio è un Dio amorevole e pietoso, che non potrebbe mai mandare nessuno all’inferno”? Questo tipo di dio non esiste, è una finzione dell’immaginazione; creare un dio nella vostra mente (la vostra immagine di Dio) è qualcosa che nella Bibbia viene chiamata “idolatria”. Gli idolatri non entreranno nel Paradiso.

Avete mai usato il nome di Dio invano, come fosse una imprecazione per esprimere disgusto? Questa è chiamata “blasfemia” ed è qualcosa di molto serio davanti a Dio. Questo si chiama infrangere il Terzo comandamento e la Bibbia dice che Dio non riterrà innocente colui che nomina il Suo nome invano.

Avete sempre onorato i vostri genitori e rispettato il giorno del riposo? Se non lo avete fatto, avete infranto il Quarto ed il Quinto Comandamento. Avete mai odiate qualcuno? La Bibbia dice: “Chiunque odia suo fratello è un omicida”2

Il Settimo è: “Non commetterai adulterio”, ma Gesù disse: “chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore”3 (il Settimo Comandamento include il sesso prima del matrimonio). Avete mai guardato con lussuria o avete fatto sesso al di fuori del matrimonio? Se lo avete fatto avete violato quel Comandamento.

Avete mai mentito? Mai rubato qualcosa, indipendentemente dal valore? Se lo avete fatto siete dei ladri bugiardi. La Bibbia ci dice: “Le labbra bugiarde sono un abominio per il Signore”4 perché Egli è un Dio di verità e santità. Avete mai desiderato (in modo morboso) le cose altrui? Questa è una violazione del Decimo Comandamento.

La Piccola Jessica

Quindi la Legge morale di dio che dovremo affrontare è questa. Saremo senza scuse quando saremo di fronte a Dio, perché Egli ci ha dato la coscienza per sapere cio che è giusto da quello che è sbagliato. Ogni volta che mentiamo, rubiamo, commettiamo adulterio, omicidio e così via, sappiamo che è sbagliato. Per cui questa è la domanda cruciale: nel Giorno del Giudizio, quando Dio ci giudicherà, sarai trovato innocente o colpevole di avere infranto questa Legge? Pensate prima di dare la risposta. Andrete in Paradiso o all’Inferno? La Bibbia avverte che qualunque omicida, idolatra, bugiardo, ladro, fornicatore ed adultero andrà all’Inferno.5 Dove andrete ?

Forse il pensiero di andare all’inferno non vi spaventa, perché non ci credete; è come stare davanti alla porta aperta di un aereo che vola a 10.000 piedi dal suolo e dire: “Io non credo che avrò alcuna conseguenza se salto senza paracadute”.

Dire che non ci sarà alcuna conseguenza nel rompere le leggi di Dio è come dire che Dio è ingiusto, che è malvagio. Questo è il motivo.

Il 24 febbraio 2005 fu reso noto che era scomparsa da casa, in Homosassa- Florida, una bambina di nove anni. Tre settimane dopo la polizia scoprì che era stata rapita, violentata brutalmente e quindi seppellita viva. La piccola Jessica Lunsford fu trovata legata in posizione inginocchiata, stringendo un giocattolo di pezza.

Come Reagire?

Che sentimenti avete verso quell’uomo che ha ucciso quella inerme fanciulla in un modo così incredibilmente crudele? Siete adirati? Lo spero; spero che siate indignati. Se foste completamente indifferenti al suo destino, ciò rivelerebbe qualcosa di orribile nel vostro carattere.

Pensate che Dio sia indifferente a tali atti di malvagità? Potete scommetterci la vostra preziosa anima che non lo è; Egli ne rimane indignato.

La collera dell’onnipotente Dio contro il male è l’evidenza della Sua bontà. Se Egli non fosse in collera, non sarebbe buono. Non possiamo separare la bontà di Dio dalla Sua collera. Ripeto, se Dio è buono per natura, Egli deve essere indicibilmente adirato verso la malvagità.

Ma la Sua bontà è così grande che la Sua collera non è confinata soltanto al male degli stupri e degli assassini; nulla è nascosto dai suoi occhi puri e santi. Egli è indignato da tortura, terrorismo, aborto, furti, bugie, adulterio, fornicazione, pedofilia, omosessualità e blasfemia; Egli vede anche la nostra vita nascosta e ci giudica per i peccati nascosti nei nostri cuori: lussuria, odio, ribellione, avidità, pensieri sporchi, ingratitudine, egoismo, gelosia, orgoglio, invidia, frode, ecc. Gesù avverte: “Io vi dico che di ogni parola oziosa che avranno detta, gli uomini renderanno conto nel giorno del giudizio”6 (l’evidenziazione è aggiunta).

La Bibbia dice che la collera di Dio “dimora” su ognuno di noi7, e che ogni volta che pecchiamo stiamo “accumulando ira”8 che sarà rivelata nel giorno del giudizio. Ci viene anche detto che siamo: “per natura figli d’ira”9 (l’evidenziazione è aggiunta). Peccare contro Dio ci viene naturale, quindi ci viene naturale guadagnarci ira per i nostri peccati.

Morte Istantanea

Molte persone credono che perchè dio è buono, Egli ci perdonerà tutti e farà entrare I peccatori nel Cielo. Ma essi equivocano la Sua bontà; quando Mosè chiese di vedere la gloria di Dio, Dio gli disse che non avrebbe pototo vederLo e vivere; Mosè sarebbe morto istantaneamente se avesse guardato Dio. Considerate questo:

“Il SIGNORE gli rispose: Io farò passare davanti a te tutta la mia bontà… mentre passerà la mia gloria, io ti metterò in una buca del masso, e ti coprirò con la mia mano finché io sia passato”10

Notate che tutta la gloria di Dio era mostrata nella Sua “bontà”. La bontà di Dio avrebbe ucciso Mosè istantaneamente a causa della sua personale peccaminosità. Il fuoco della bontà di Dio lo avrebbe consumato, come un bicchiere d’acqua lanciato sulla superficie del sole; l’unica maniera per la quale possiamo stare alla presenza di Dio è di essere puri nel cuore. Gesù disse: “Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio”11 Ma come abbiamo visto guardando alla Legge, nessuno di noi è “puro di cuore”.

Questi sono pensieri terribilmente paurosi, perché il Dio di cui stiamo parlando non assomiglia a nessuna immagine comunemente accettata; non è quella benevola figura paterna, che sorride dell’umanità peccaminosa.

Nel mezzo di questi spaventosi pensieri, ricordate di far lavorare per voi la paura; il timore di Dio è la più salutare paura che voi possiate avere. La Bibbia la chiama “il principio della saggezza”12

La vostra conoscenza della Legge di Dio potrebbe aiutarvi a vedere che avete un dilemma che minaccia la vostra vita: un grande problema dell’ira di Dio (la Sua legittima collera) contro i vostri peccati personali; la giusta pena per i vostri peccati, infrangendo anche una sola Legge, è la morte e l’eternità nell’inferno; ma non avete infranto soltanto una Legge. Come tutti noi, senza dubbio avete infranto tutte queste leggi innumerevoli volte. Che tipo di collera credete che un giudice sia giustificato ad avere verso un criminale colpevole di avere infranto la legge migliaia di volte?

Vediamo Insieme

Guardiamo ora alle quattro maggiori religioni, per vedere se vi possono aiutare nel vostro imbarazzo.


Induismo

La religione induista dice che se non sei stato malvagio, puoi tornare sulla terra come un ratto o un altro tipo di animale13. Se sei stato buono, puoi ritornare come un principe. Ma è come se qualcuno dicesse: “Quando salti fuori da un aereo, tu saresti poi risucchiato dentro come un altro passeggero. Se non sei stato malvagio, andrai nella classe economica; se sei stato buono andrai nella prima classe”. È un concetto interessante, ma non affronta il problema reale di aver peccato contro Dio e della realtà dell’inferno.

Buddismo

Sorprendentemente la religione buddista nega che un qualunque Dio esista; insegna che la vita e la morte sono una specie di illusione.14 questo è come se ci si affacciasse alla porta dell’aereo dicendo: “Non sono realmente qui, non esiste nulla che si chiami forza di gravità e non c’è nessun terreno su cui mi schianterò”. Ciò può temporaneamente aiutarvi a fronteggiare le vostre paure, ma non si concilia con la realtà; non affronta neanche i veri problemi di aver peccato contro Dio e sulla realtà dell’inferno.

Islam

In modo interessante l’Islam riconosce la realtà del peccato e dell’inferno, oltre alla giustizia di Dio, ma la speranza che offre si limita al fatto che il peccatore può sfuggire alla giustizia di Dio, semplicemente compiendo dei compiti religiosi. Dio vede ciò ed a causa di questo potrebbe mostrare misericordia, ma loro non possono saperlo con certezza.15 Qualunque compito di ciascuno sarà vagliato nel Giorno del Giudizio ed a questo punto sarà deciso se una persona potrà essere salva o no, basandosi se abbiano seguito l’Islam, siano stati sinceri nel pentimento ed eseguito sufficienti meriti che possano contrastare le cattive azioni.

Quindi l’Islam crede che si possa guadagnare la misericordia di Dio tramite i propri sforzi. Quindi sarebbe come saltare fuori da un aeroplano credendo che basti agitare le proprie braccia per contrastare la legge di gravità e salvarvi da una caduta di 10.000 piedi.

C’è anche dell’altro da considerare; la Legge di Dio ci mostra che il meglio di noi stessi non è altro che una malvagia e criminale colpa, condannata davanti al trono di un perfetto e santo Giudice. Quando ciò verrà compreso, allora le nostre “pie imprese” saranno viste come un tentativo di corrompere il Giudice dell’Universo. La Bibbia afferma che a causa dei nostri peccati, qualunque cosa possiamo offrire a Dio per la nostra giustificazione (la nostra assoluzione dal Suo tribunale) è un abominio verso Lui,16 che verrà aggiunto ai nostri crimini.

L’Islam come le altre religioni, non risolve i nostri problemi di aver peccato contro Dio e della realtà dell’inferno.

Cristianesimo

Quindi perché il cristianesimo è differente? Non sono tutte le religioni uguali? Vediamo. Nella cristianità Dio stesso provvede un “paracadute” per noi, la Sua Parola afferma a riguardo del Salvatore: “rivestitevi del Signore Gesù Cristo”.17 Proprio come un paracadute può risolvere il nostro problema con la legge di gravità e le sue conseguenze, così il Salvatore risolve perfettamente il nostro problema con la Legge di Dio e le sue conseguenze! È il pezzo necessario che mancava al vostro rompicapo.

Come può Dio risolvere il vostro problema? Egli ha soddisfatto la Sua collera diventando umano e prendendo la punizione su Se Stesso. Le Scritture ci dicono che Dio era in Cristo, riconciliando il mondo a Se Stesso; il cristianesimo provvede il solo paracadute per salvarci dalle conseguenze della Legge che abbiamo trasgredito.

Torniamo sull’aereo

Per illustrarvi questo più chiaramente, torniamo un istante sull’aeroplano. State per fare un salto di 10.000 piedi, dovete farlo; il vostro cuore batte fortemente nel torace. Perché? A causa della paura; sapete che la legge di gravità vi ucciderà quando salterete.

Qualcuno vi offre l’originale della Monna Lisa, lo scartate.

Un’altra persona vi passa le chiavi in una Lamborghini nuova fiammante; le lasciate cadere sul pavimento.

Qualcun altro cerca di mettervi un milione di dollari nelle mani; ma allontanate le mani di quell’individuo e rimanete di fronte all’orrore del vostro imminente destino.

D’improvviso udite una voce che esclama: “Eccoti un paracadute!”

Chi fra queste quattro persone avrà maggiore credibilità ai vostri occhi? Certamente quello che ha il paracadute! Di nuovo è la vostra paura del salto che vi fa volgere verso la buona notizia del paracadute.

Nello stesso modo la conoscenza di quello che la Legge di Dio può fare in voi produce una paura che rende la notizia di un Salvatore una indicibile buona notizia! Risolve il vostro problema della collera di Dio. Dio vi ama così tanto che si è reso uomo senza peccato, nella persona di Gesù di Nazaret. Il Salvatore morì di una morte atroce sulla croce, prendendo il vostro castigo (la punizione della morte) su di Se. La richiesta di eterna giustizia fu soddisfatta nel momento che Egli gridò: “Tutto è compiuto!”

Il fulmine della collera di Dio fu fermato così come il tuono della Sua indignazione fu azzittito alla croce grondante sangue sul Calvario: “Cristo ci ha riscattati dalla maledizione della legge, essendo divenuto maledizione per noi”18. Abbiamo infranto la Legge, ma Egli è divenuto uomo per pagare il nostro castigo con il Suo sangue.

Quindi Egli risorse dai morti, sconfiggendo la morte; questo significa che Dio può ora perdonare ogni peccato che tu possa aver commesso e trasformare la tua sentenza di morte. Se ti penti e metti la tua fiducia in Gesù, potrai dire con l’apostolo Paolo:

“Perché la legge dello Spirito della vita in Cristo Gesù mi ha liberato dalla legge del peccato e della morte.”19

Quindi non avete più bisogno di essere tormentati dalla paura della morte, neanche avete più bisogno di altre vie per affrontare il problema del peccato e della collera di Dio.20 Il Salvatore è il dono di Dio per voi; l’Evangelo è l’indicibile buona notizia per l’intera, peccatrice, razza umana!

Dio stesso può “giustificarvi”; Egli può nettarvi e darvi la “rettitudine” di Cristo. Egli può rendervi puri nel cuore, lavando via i vostri peccati; può darvi riparo dalla Sua terribile ira nella Rocca Eterna, dove Egli ha creato una fessura per voi.21

Solo Gesù può salvarvi dalla morte e dall’inferno, qualcosa che voi non potete meritare o guadagnare.22

Fatelo Oggi

Per ricevere il dono della vita eterna dovete pentirvi dei vostri peccati (allontanarvi da essi), prendendo su voi il Signore Gesù Cristo come se indossaste un paracadute, credendo in Lui soltanto per la vostra salvezza. Questo significa che dimentichiate le vostre buone opere siano un modo per avere il favore di Dio (cercando di corromperLo) e avendo fede in quello che Gesù soltanto ha fatto per voi. Dovete semplicemente immettervi nella misericordia del Giudice. La Bibbia afferma che Egli è ricco in misericordia per tutti coloro che hanno fede in Lui,23 quindi confidate in Lui proprio ora. Egli vi ascolterà se andate a Lui con umiltà ed un cuore contrito.

Fatelo adesso perché voi non potete sapere quando farete il salto attraverso la porta della morte. Confessate i vostri peccati a Dio, mettete la vostra fede in Gesù per la vostra salvezza, quindi passerete dalla morte alla vita; avete la promessa Dio per questo.24

Fate una preghiera che assomigli a questa:

“Caro Dio, oggi voglio abbandonare tutti i miei peccati (diteli tutti) e voglio mettere la mia fiducia in Gesù Cristo soltanto come mio Signore e Salvatore. Ti prego perdonami, cambia il mio cuore e concedimi il dono della vita eterna. Ti prego nel nome di Gesù. Amen.”

Ora abbiate fede in Dio, perché è assolutamente degno di fiducia; non dubitate mai delle Sue promesse, Egli non è uomo che debba mentire.

La sincerità della vostra preghiera sarà evidenziata attraverso la vostra obbedienza alla volontà di Dio, quindi leggete la Sua Parola (la Bibbia) ogni giorno ed obbedite a quanto leggete.25

Poi andate su www.livingwaters.com e ciccate su “Risparmiatevi alcuni dolori”; qui potrete trovare i principi che possono aiutarvi a crescere nella vostra fede. Se volete potete anche avere L’Evidenza della Bibbia, per rispondere a 100 delle frequenti domande sulla fede cristiana. Il suo commentario informativo vi aiuterà a crescere come cristiani.26

Vi chiedo di non buttare via questo volantino. Se vi è stato utile, passatelo a qualcuno che vi è caro; non c’è nulla di più importante per loro di dove passeranno l’eternità.27 Grazie per averlo letto.

Possa Dio continuare a benedirvi insieme ai vostri cari.

Ray Comfort

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn
Pinterest